Un piccolo ecosistema in bottiglia

in Zigzag in rete di
David Latimer, 80 anni, potrebbe sembrare un pollice verde provetto guardando le rigogliose piante che ha fatto crescere nella sua bottiglia giardino. In realtà gli ha dedicato ben poco tempo

Nel 1960 la plastica era il nuovo materiale rivoluzionario che stava sostituendo il vetro. David Latimer trovò a buon prezzo una grossa damigiana utilizzata per trasportare acido. Ci inserì del terriccio, un po’ di muschio, acqua e dei germogli di tradescanzia, calandoli accuratamente con l’aiuto di alcuni fili dalla stretta imboccatura della bottiglia.

Solo nel 1972 aprì di nuovo la bottiglia per aggiungere un altro po’ d’acqua al suo terrario. Da allora è rimasta completamente sigillata fino a oggi. E le piante al suo interno sono prosperate.

Ma come è possibile? I giardini in bottiglia perseverano perché l’ambiente sigillato costituisce un ecosistema isolato dall’esterno, fatta eccezione per la luce solare.

Usando la fotosintesi, le piante utilizzano la luce solare per convertire anidride carbonica e acqua in glucosio, scartando ossigeno nel processo.

L’aria così scartata è umida e l’acqua tende a riprecipitare come una pioggia in miniatura mantenendo costante la sua quantità all’interno della bottiglia, mentre l’ossigeno viene respirato dai batteri nel terreno che lo usano per decomporre le piante morte, rilasciando nel frattempo anidride carbonica, e completando così il ciclo dell’aria.

Nella bottiglia si crea un perfetto ecosistema autosufficiente. L’aria e l’acqua vengono costantemente riciclati e l’unico apporto esterno è dato dalla luce solare.

Per questo motivo gli scienziati spaziali sono così interessati a portare le piante nello spazio. Le piante sono ottime per rimuovere le sostanze inquinanti dall’aria e producono ossigeno rendendo una stazione spaziale potenzialmente autosufficiente.

Per realizzarne uno, potete seguire questo tutorial:

E voi siete dei pollici verdi? Ne fareste uno? Magari a scuola? Fatecelo sapere nei commenti.

Fonti:

http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-2267504/The-sealed-bottle-garden-thriving-40-years-fresh-air-water.html

http://www.boredpanda.com/sealed-bottle-garden-david-latimer/

Rubriche

Pensare con gli occhi

Archeodidattica: strategie e laboratori

Ora di Alternativa

di Valerio Camporesi

Giochi senza frontiere didattiche

di Giovanni Lumini

Didattica e diritto

di Gianluca Piola

Fra cattedra e finestra

di Sabina Minuto

Maschile singolare

di Ivan Sciapeconi

Tracce di scuola intenzionale

di Sonia Coluccelli

Sentieri tra i banchi

di Fabio Leocata

Virgolette

di Paola Zannoner

Luoghi Interculturali

di Mariangela Giusti

La Facile Felicità

di Renato Palma

Torna su